Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza dell'utente, la qualità del sito per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando su "Accetta i Cookie" acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie puoi prendere visione dell’informativa estesa, ove potrai negare il consenso all'uso dei cookie, cliccando QUI. OK

Ketchup fatto in casa

Ketchup fatto in casa

  • 393 Visualizzazioni
  • Medio

Condividilo sul tuo social network:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL
Aperitivi & Buffet
Salse & Condimenti
Senza glutine
Senza latticini
Senza uova
Vegan

Indicazioni

Condividi

Oggi sempre per la serie Menù Mc’Donald’s, vi parliamo del Ketchup, una delle salse più famose! Il ketchup è a pieno titolo un cibo spazzatura, viene infatti associato a patine fritte, maionese, hamburger, tutti cibi ricchi di grassi saturi e che spesso sono fatti con materie prime di bassa qualità il che li rende appunto cibo spazzatura!

Povero ketchup, perchè in realtà di tutti i cibi spazzatura, lui poverino è il male minore, si tratta infatti di una salsa di pomodoro alla cipolla, acidula, dolciastra e molto speziata . Nell’immaginario collettivo il ketchup è talmente tanto un cibo spazzatura che  nessuno si sofferma a pensare cos’è realmente!

– Cioè scusa, tu, quella fissata con il cibo sano mangi il ketchup?!?!?

Ebbe sì, anche se non tutte le marche si salvano, anzi a dire il vero poche, e di quelle che si salvano nessuna lo fa con la lode, infatti in tutte è presente lo zucchero raffinato, spesso non è indicata la provenienza dei pomodori e in generale leggere le etichette è sempre un’impresa, quindi perchè non farlo in casa?!?

La realizzazione è semplicissima,  si mantiene chiuso in frigo praticamente quanto quello comprato, inoltre potrete personalizzarlo con le spezie che più vi piacciono 😉

 

INGREDIENTI:

2 chili di pomodori freschi

2 cucchiai di zucchero di canna

1 cucchiaino di aceto

1 cipolla

sale e aromi

 

Procedimento:

1) Se il periodo è quello giusto, se avete voglia e tempo, potete partire dai pomodori freschi, in questo caso prendete 2 chili di pomodori da passata e iniziateli a cuocere in un grosso pentolone insieme ad una cipolla. I pomodori li potete spezzettare grossolanamente o lasciare interi, in ogni caso dopo la cottura vengono passati nel passa verdure per eliminare buccia e semi. A seconda della qualità di pomodori che avete utilizzato dovreste ottenere all’incirca 300g di passata di pomodoro.

2) Se invece il periodo non è quello dei pomodori freschi, non avete voglia, tempo, spazio ecc.. potete partire direttamente con una passata di pomodoro del supermercato, semplice, senza basilico, sale o altri ingredienti.

3) Mettete la passata in un tegame con 2 cucchiai di zucchero di canna,  1 o 2 cucchiai di aceto di mele e sale, quindi mettete a fuoco dolce in modo da stringere la passata.

4) Aggiungere tutti gli aromi che preferite noi abbiamo usato: paprica dolce (ma potete usare anche quella piccante), pepe nero, ed erbe aromatiche.

5) Infine rimettete sul fuoco per pochissimo tempo, giusto per far amalgamare gli ultimi ingredienti.

6) Trasferite la salsa ketchup in una ciotola se volete consumarla subito oppure chiusa in un barattolino posta in frigo.

 

Per tutte le altre informazioni vi lasciamo al video:

 

Note:

– La salsa ketchup grazie allo zucchero e all’aceto si mantiene in frigo per tantissimo tempo, per aiutare la conservazione il consiglio è di conservarla in un barattolino chiuso.

(Visited 393 times, 1 visits today)

Elisabetta

La mia bio

precedente
Dorayaki (pancake giapponesi)
Prossima
Maionese senza uova
precedente
Dorayaki (pancake giapponesi)
Prossima
Maionese senza uova