Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza dell'utente, la qualità del sito per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando su "Accetta i Cookie" acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie puoi prendere visione dell’informativa estesa, ove potrai negare il consenso all'uso dei cookie, cliccando QUI. OK

Frittata croccante agli asparagi selvatici

Frittata croccante agli asparagi selvatici

  • 141 Visualizzazioni
  • Medio

Condividilo sul tuo social network:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL
Aperitivi & Buffet
Secondi & Contorni
Senza glutine

Indicazioni

Condividi

Quello che vi proponiamo oggi è un classico piatto primaverile, rivisitato in modo un po’ più salutare!

Siamo alla fine della stagione primaverile, ma visto che quest’anno è stato particolarmente piovoso, forse fate ancora in tempo a trovare gli asparagi selvatici e sicuramente trovate quelli coltivati del supermercato.

 

Questa frittata è perfetta per essere portata via durante le vostre gite e pic nic, se tagliata e disposta in modo originale in un piatto da portata diventa un piatto perfetto per aperitivi e buffet oppure può essere semplicemente servita come secondo. Ottima anche da mangiare fredda!

 

circa 100g di asparagi selvatici

18-20 ovetti di quaglia

50g di parmigiano

timo ed erbe aromatiche

30g di semi di sesamo

sale qb

 

Post frittata-003

 

Per prima cosa bisogna pulire gli asparagi,  che poi vanno sbollentati 10 minuti in poca acqua leggermente salata. In una ciotola rompere gli ovetti di quaglia, aggiungere abbondante timo ed erbe aromatiche, il sale  e mischiare bene con una forchetta

 

Post frittata-004

 

Versare la frittata in una padella precedentemente unta e ben calda, spargere su tutta la superficie il parmigiano e sopratutto i semini di sesamo, lasciar cuocere coperto e a fuoco basso fino a che il lato inferiore non sia ben fermo e abbia fatto la crosticina. Dopo di che possiamo girare la frittata e far abbrustolire anche l’altro lato.

 

Post frittata-001

 

Le dosi vanno bene per 4 persone.

Il formaggio sciogliendosi con il calore, imprigionerà i semini di sesamo, che una volta tostati daranno un ottimo sapore alla frittata, insieme ad un’ottima consistenza croccante.

Sia il timo che il sesamo sono ricchi di calcio e ferro e vi consigliamo di metterli un po’ in tutte le vostre preparazioni!

 

Un piatto che vi consigliamo di provare! Goloso e sano 😉

 

(Visited 141 times, 1 visits today)

Il Goloso Mangiar Sano

Scopri tutte le ricette visitando il canale YT :) https://www.youtube.com/user/ilGolosoMangiarSano

precedente
Focaccine verdi al farro
Prossima
Come fare la pasta frolla senza burro né uova
precedente
Focaccine verdi al farro
Prossima
Come fare la pasta frolla senza burro né uova