Torta cappuccino | Ricetta vegan

Bambini, Colazione & Merenda, Dolci, Dolci, Dolci golosi e sani, Intolleranze, Senza latticini, Senza uova, Torte e Crostate, Vegan
+ciambellone-cappuccino
recipe image

Ingredienti

  • » Per la base al caffè:
  • » 200 g di farina manitoba
  • » 90 g di olio di semi bio
  • » 130 g di zucchero di canna grezzo
  • » 1 cucchiaino raso di cacao
  • » 3 cucchiai colmi di caffè solubile
  • » 160 g di latte di soia
  • » 2 cucchiaini di lievito
  • » 1 cucchiaio di semi di lino
  • » un pizzico di sale
  • » 
  • » 
  • » Per la base al "latte":
  • » 100 g di farina manitoba
  • » 65 g di zucchero di canna grezzo
  • » 40 g di olio di semi bio
  • » 80 g di latte di soia
  • » 1 cucchiaino di semi di lino
  • » 2 cucchiaini di vaniglia
  • » 1 cucchiaino di lievito

Ecco la ricetta di questa buonissima torta cappuccino, soffice e delicata, nessuno direbbe mai che è fatta senza uova, senza latticini e senza burro. E’ davvero una nuvola, molto leggera e perfetta per la colazione e la merenda

Al profumo di cappuccino per iniziare bene la giornata, è una ciambella che vi piacerà tantissimo. Anche perché non è affatto “appiccicosa” e non sa di farina, cosa che capita spesso quando si eliminano le uova. Il segreto sta tutto nei semi di lino e nella cottura con la pentola fornetto! QUI vi metto il post dove vi spieghiamo per filo e per segno come utilizzare questo attrezzo fantastico!

I semi di Chia e quelli di lino sono davvero ottimi per sostituire le uova, e poi come ci insegna Marco Bianchi fanno molto molto bene, quindi due benefici in uno, le torte vengono meglio e sono più sane.

La torta cappuccino ha una base al caffè e sopra la parte bianca al “latte”, proprio per ricordare la forma del cappuccino con il latte e caffè sotto e la schiuma bianca sopra e devo dire che i due sapori si mescolano benissimo insieme, uno più dolce, uno leggermente più amarognolo. 

Procedimento:

1) Per prima cosa frullate quanto più finemente possibile i semi di lino e uniteli in una ciotola insieme al resto degli ingredienti secchi. Aggiungete l’olio e il latte poco alla volta sempre mescolando per evitare grumi.

2) Frullate finemente anche gli altri semi di lino e come per la base al caffè impastate anche questa bianca. 

3) Oliate e infarinate la pentola fornetto e versate delicatamente sul fondo la base al caffè livellandola bene. Versate quindi sopra anche la base bianca, livellatela con un cucchiaio, posizionate la pentola sul fuoco e chiudete. 

4) Dopo circa 15-20 minuti fate la prova stecchino, se uscirà asciutto togliete dal fuoco altrimenti continuate con la cottura. Una volta pronta lasciate intiepidire qualche minuto e togliete dallo stampo.

N.B: La torta una volta cotta sarà molto molto morbida, per gustarla al meglio fatela raffreddare completamente, meglio se per una notte.

 +ciambellone-cappuccino-centrale

Consigli:

Se non hai la pentola fornetto puoi cuocerla nel forno normale a 175° ventilato

Se avete bambini piccoli o non tollerate molto bene il caffè potete sostituirlo con l’orzo in polvere. Il sapore sarà delizioso!

Se vuoi acquistare la pentola fornetto la trovi QUI!

LEGGI QUI la ricetta della ciambella alla marmellata di arance, buonissima!

A cura di

Commenti (16)CHIUDI X

  1. da tempo hanno iniziato a stupirmi le torte vegan, alcune sono più buone di quelle ricche con uova e burro!!! ottima questa in versione “cappuccino” 🙂
    un saluto
    raffaella

  2. Marco

    Che farina va usata? Va bene la 0 o la integrale?
    Zucchero di canna integrale va bene?

  3. Lodovico

    Ho scoperto ieri questo sito e ne sono già innamorato! Una cosa non mi è chiara, e parlo da utilizzatore della pentola fornetto..la cottura media con tale pentola di solito non è di 50-60 minuti?? Mi pare veramente poco 15 minuti!
    Spero pubblichiate presto anche delle ricette per fare il pane nella pentola fornetto 🙂

    • Il pane è in programma!! Sai che vengono bene anche le verdure?? Comunque, ti dirò la prima volta che l’ho comprata anche io leggevo tempi lunghissimi… poi però le mie torte in 15-20 minuti sono già cotte e lo stecchino esce asciutto! Non saprei perché… se hai la pentola fornetto anche tu fai sempre la prova stecchino, i tempi sono comunque soggettivi come nel forno tradizionale 🙂

  4. Maria

    Ciao, abito come voi in provincia di Ancona…so che voi avete acquistato la pentola a fornetto su internet, ma mi chiedevo se vi è mai capitato di vederla in qualche negozio dalle nostre parti. Se sì, dove? Grazie!

  5. Valentina

    Ciao Eli, volevo provare a fare questa ciambella, che sembra buonissima. Però non ho il forno ventilato, aimè, posso cuocerla anche a forno statico? Gradi e tempo sempre lo stesso?
    Un’altra domanda, ma la farina manitoba posso sostituirla con quella normale o integrale? Bacioni e grazie :*

  6. Se hai la 0 è meglio! Forno statico metti 180°, ci vorranno 25 minuti circa, ma fai la prova stecchino 😉

  7. Maria Chiara

    Ciao. Vi seguo ormai da tanto tempo e ho fatto quasi tutte le vostre ricette…. il top!! Volevo chiederti una cosa in merito a questa torta..l’ho fatta due volte. La prima volta è venuta benissimo, la seconda è venuta bene ma molto più friabile…ho utilizzato farina integrale e non la manitoba.Può essere dipeso da quello? poi volevo chiederti: è possibile rivisitando la ricetta, farla tutta bianca ad esempio come se fosse pan di spagna? o comunque per farcirla diversamente? perchè io ho provato a coniugare la parte scura a quella chiara, sommando i pesi e sostituendo il cacao con l’amido, usando un pò di latte e un pò di succo di mandarino (arrivando al peso gisto) ma non è riuscita. Grazie se risponderai.

    • Ciao MAria Chiara, mi fa piacere che le ricette ti piacciano. Sì, il fatto che sia venuta più friabile è dovuto al cambio di farina, infatti la manitoba è più ricca di glutine (che lega e dona più elasticità) rispetto all’integrale.

      Se vuoi farla solo bianca togli semplicemente il cacao senza fare sostituzioni, ma ti consiglio di aromatizzarla poi con un po’ di vaniglia o buccia di limone/arancia.

  8. Debora

    Wow che figata di torta! Ma non ho capito…al posto dei semi di lino si possono usare anche quelli di chia nella stessa quantità e modalità? E x tritarli..è necessario il macinino?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI X

Potrebbero interessarti anche...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza dell'utente, la qualità del sito per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando su "Accetta i Cookie" acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie puoi prendere visione dell’informativa estesa, ove potrai negare il consenso all'uso dei cookie, cliccando QUI.